Toxoplasmosi. Un servizio dedicato alle donne in gravidanza.

  • 0

Toxoplasmosi. Un servizio dedicato alle donne in gravidanza.

Category : Senza categoria

Pregnant woman in bed

Quello del gatto portatore della toxoplasmosi è un mito da sfatare. Troppo spesso si sente di gatti messi alla porta per la presenza di una donna incinta in casa.
Quanto ne sappiamo sull’argomento? Facciamo insieme un po’ di chiarezza!

Il gatto può liberare cisti di toxoplasma con le feci solo se si trova in fase di infezione acuta. Fase che dura al massimo venti giorni e avviene un’unica volta nella sua vita. Ne consegue che per infettarsi con la toxoplasmosi occorre ingerire feci dei gatti a loro volta infetti.

Basta che una donna incinta segua le normali norme igieniche quando pulisce la lettiera e si lavi le mani e NON contrarrà la malattia.

Occorre inoltre precisare che le oocisti divengono infettanti tramite sporulazione (emissione di spore) dopo 24 ore e più di permanenza a temperatura ambiente. La rimozione giornaliera delle feci, quindi, ed il loro pronto smaltimento prevengono lo sviluppo dello stadio infettivo anche nel caso il cui il gatto emetta cisti infette. Anche fare del semplice giardinaggio o mangiare frutta non lavata espone al contatto ma anche in questo caso basta seguire le usuali norme  igieniche.
Quali sono invece le principali fonti di rischio, dalle quali non ci si può difendere come singoli?
“Ricerche recenti hanno dimostrato che sono in primo luogo le carni. Non soltanto la carne cruda nella forma tipica del carpaccio, ma tutta la carne cruda o poco cotta: dalla bistecca al sangue, alle salsicce, ai salumi, alle carni precotte il cui consumo si sta diffondendo e, anche se meno frequente, il consumo di latte non pastorizzato”
Il gatto, quindi, non va assolutamente dato via  ma basta seguire le normali norme igieniche. I pericoli veri, per quanto riguarda la toxoplasmosi, sono altri, normalmente presi in scarsa considerazione, e di questo andrebbero avvertite le donne in gravidanza.

Contatti

Centro Veterinario Romagnolo
via Montescudo 73
47853 Ospedaletto RN
Direttore Sanitario
dott. Christian Mina
0541-657993
Servizio reperibilità h24 cell. 328-3927716
info@centroveterinarioromagnolo.com

Orari Ambulatorio:

Lun-Ven: 9 - 12 // 16 - 19
Sab: 9 - 12